lunedì 1 aprile 2013

Crackers fatti in casa








Siamo appena tornati dalle vacanze e, oltre al frigo, anche la nostra povera dispensa è abbastanza vuota...oggi è festa, quindi dobbiamo arrangiarci con quello che abbiamo! Maaa, certo non può mancare un po' di pane.

Questa è una ricetta molto facile, con la quale otterrete crackers croccanti in una mezz'ora circa. La ricetta originale è questa, è in inglese e con le dosi in tazze; l'ho tradotta in grammi, con i quali ho più familiarità.

Ingredienti:
260 g di farina
1/2 cucchiaino di sale
1 cucchiaino di lievito istantaneo (io ho usato quello bertolini per pizze e torte salate)
155 g di acqua
70 g de olio di oliva
1 uovo sbattuto leggermente + 2 cucchiai d'acqua (o, in alternativa, un po' d'olio)
erbe o semini (rosmarino, sale grosso, sesamo, ecc.)

Procedimento:
Accendere il forno a 200 ºC. In una terrina, mescolare la farina con il sale e il lievito. Aggiungere l'olio e l'acqua e impastare, fino ad ottenere un composto omogeneo (morbido e un po' appiccicoso).

Non ha bisogno di riposare, quindi il passo successivo sarà dividerlo in due pezzi e stendere ciascuno su un foglio di carta da forno. Se vi si attacca al mattarello, aiutatevi con un pochino di farina. E se il foglio non smette di muoversi, potete passare uno straccio umido sulla superficie di lavoro e appoggiarvi il foglio sopra.
Stendere la pasta finemente e trasferire il foglio di carta sulla placca del forno.



Spennellare con la miscela di uovo e acqua (o, se preferite, con un po' d'olio...vengono buonissimi lo stesso) e distribuire la guarnizione scelta. A me piace mettere rosmarino e sale grosso, ma anche con sesamo o semi di papavero i crackers vengono molto buoni. Beh, la questione è sperimentare con le spezie e le erbe che avete!

Con un taglia pizza, tagliare la pasta stesa in quadrati. Infornare per 10-15 minuti, finché non diventano croccanti e dorati. Come sempre, la temperatura è indicativa, attenzione (almeno la prima volta che li fate) che non prendano un tono marrone.
Lasciar raffreddare...o no ;)

PS: se non li divorate tutti in un giorno, si possono conservare in una scatola di latta o congelare in buste di plastica.



2 commenti:

  1. Buonissimi!!! Li ho cucinati due volte in due giorni e sono finiti in 30 minuti esatti!!! Deliziosi!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. :) :) Mi fa piacere che siano venuti buoni!!! Eh, è inevitabile, uno tira l'altro, heheheh. Saluti!!

      Elimina

Grazie grazie per i vostri commenti, opinioni, critiche, apprezzamenti, suggerimenti, domande, dubbi...o, semplicemente, per essere passati di qui! Vi risponderò appena possibile! Besos ;)