martedì 11 giugno 2013

Profumo di brioches

Tempo fa ho pubblicato la ricetta dei pan brioches al cioccolato...ohh, sono buoni buoni, ma ultimamente ho sperimentato altre ricette di  brioches, perché volevo ottenere qualcosa che fosse meno "pan" e più "brioche".



Ho provato la ricetta delle Sorelle Simili, che pare sia molto popolare in Internet; la trovate cliccando qui.
Risultato: delle  brioches  soffici come nuvolette e profumatissime. Problema: appena appena raffreddate, puff...l'incantesimo è svanito...e, anche riscaldate, la consistenza non era più la stessa. Comunque, non erano malvagie eh!!

Poi ho sperimentato un'altra ricetta, molto diversa, senza lievitino e che prevede il latte al posto dell'acqua. Questa ricetta consente di preparare le brioches rapidamente, e di lasciarle lievitare per tutta la notte, per poi infornarle di mattina (super comodo). Qui trovate la ricetta originale. Ho aggiunto la scorza d'arancia grattugiata, che da uun profuuumooo...
Risultato: l'"effetto nuvola" non si è verificato, ma le brioches sono venute ancora più buone delle altre. Inoltre, appena fatte o riscaldate, sono sempre uguali: buonissime e profumate!



Devo dire che, per unanimità, i miei colleghi hanno votato per le brioches fatte con quest'ultima ricetta...meno lavoro e migliori risultati...quindi la scelgo senza dubbio! =)
Tu, ricetta per "effetto nuvola eterno"...so che ci sei da qualche parte...prima o poi ti troveró...... mbbbuaajajaja....



Nel frattempo...

Ingredienti:
250 g di farina Manitoba
250 g di farina 00
180 g di latte
120 g di burro
2 uova grandi + 1 per spennellare
100 g di zucchero
Scorza grattugiata di 1/2 arancia
1 bustina di vanillina
15 g di lievito di birra fresco
1 cucchiaino di sale

Preparazione:

Alla sera, verso le 20-21h:
Spezzettare il lievito e mescolarlo con un po' di latte tiepido (preso dai 180 g).
In una terrina, versare la farina, il latte, lo zucchero, la vanillina, la scorza grattugiata, le 2 uova e il composto di lievito. Mescolare con le fruste elettriche a gancio. Aggiungere il burro e il sale e mescolare.
Trasferire il composto sul tavolo e finire di impastare con le mani, aggiungendo farina quanto basta (poca poca alla volta) finché non si attacca più alle dita o al tavolo. Dividere in 2 parti.
Stendere ogni pezzo in forma circolare, fino ad ottenere uno spessore di 1/2 cm circa.
Con un taglia pizza, tagliare il cerchio a metà e ogni metà in 5 triangoli uguali.

Prendere un triangolo, appoggiarlo sul piano di lavoro e allungarlo delicatamente con le dita. Arrotolare, iniziando dalla base fino alla punta, che deve rimanere sotto il cornetto, per far sì che durante la cottura non si alzi. Piegare un pochino le punte per dare la forma del croissant.

Appoggiare le brioches, ben separate, sulla placca del forno, ricoperta dall'apposita carta. Mettere la placca nel forno spento e lasciar lievitare tutta la notte. Nella parte bassa del forno, inserire un recipiente con acqua per mantenere l'umidità.



Al mattino successivo:
Alzarsi, andare in cucina, togliere la placca dal forno e accenderlo a 175-180º C...dipende dal forno...la ricetta originale dice a 190º-200ºC, ma per il mio è troppo!
Andare in bagno, vestirsi...tornare in cucina. Il forno sarà già pronto. Spennellare delicatamente le brioches con un uovo intero, sbattuto leggermente e cuocere per 12-15 minuti circa.
Godere del profumo di pasticceria che invade la vostra casa e mangiare!

NOTA: una volta raffreddate (e se non ve le fate fuori tutte subito), consiglio di congelare le brioches in buste di plastica. Scongelate e scaldate qualche secondo in microonde sono buonissime (l'ho provato!!).