mercoledì 24 settembre 2014

Un classico...ma chi può resisterci...tiramisù





È da taaanto tempo che alcuni amici di BCN mi chiedevano la ricetta del tiramisù...finalmenteee mi son decisa a fare qualche foto, hehe.

Non ho idea di dove provenga la ricetta, ce l'ho scritta nel mio quaderno da...sempre?!! È molto facile da ricordare, perché per ogni 100 g di mascarpone, ci va un uovo, un cucchiaio di zucchero e uno di rum. Poi, a seconda della marca e del vasetto di mascarpone che trovate, le dosi si possono aggiustare un po', non succede niente.
Queste sono quelle che uso di solito per un vassoietto da 4-5 persone...perché...vuoi non prenderne un'altro po'... heheheh.

Ecco qui, vedrete che facile e rapido.

Ingredienti:
250-300 g di mascarpone
3 uova (non molto grandi)
3 cucchiai di zucchero
3 cucchiai di rum
caffè
savoiardi
cacao in polvere



Procedimento:
Preparare tanto caffè da riempire un piatto fondo. Aggiungere 2 cucchiai di rum.
Nel frattempo, lavorare bene i tuorli con 2 cucchiai di zucchero, aggiungere il mascarpone e l'altro cucchiaio di rum.
Montare le chiare a neve con l'altro cucchiaio di zucchero e, con una spatola, incorporarle al resto, con delicatezza e tanto ammmore.

Bagnare i savoiardi nel caffè (con 2 o 3 giretti è sufficiente) e collocarli in una pirofila, molto vicini l'uno all'altro, finché lo strato non sarà completo.


Versare la metà della crema e livellare con la spatola. Fare un altro strato di savoiardi e un altro ancora di crema.
Coprire con la pellicola e lasciar riposare in frigo varie ore. Al momento di servire, spolverizzare con cacao.

Consigli:
1. Se fate il tiramisù con un giorno di anticipo, meglio, perché sarà ancora più buono...:)
2. Tenere fuori dalla portata di gatte golose XD


giovedì 11 settembre 2014

Olive in crosta



Ricetta facile e divertente per l'aperitivo. L'ho vista nel blog di la Tarte Maison e ho voluto provarla subito subito :)
Attenzione: consiglio di fare, almeno, il doppio o il triplo della dosi indicata...queste palline sono una drogaaaa e finiscono troppo presto.

Ingredienti:
20 olive snocciolate
50 g di farina
30 g di parmigiano
30 g di burro
2 cucchiai di acqua fredda

Procedimento:
Mescolare la farina con il burro morbido nel mixer, finché non si creeranno bricioline.
Aggiungere i cucchiai di acqua e il formaggio grattugiato. Dare altri due giri di mixer e lasciar riposare in frigo per mezz'ora.



Prendere una piccola parte dell'impasto, schiacciarla con le dita sul tavolo leggermente infarinato e dar forma circolare; mettere al centro un'oliva ben asciutta e avvolgerla nella pasta. Far rotolare la pallina tra i palmi delle mani affinché l'impasto copra bene l'oliva.



Disporre le palline sulla teglia ricoperta da carta forno e lasciar riposare in frigo per almeno due ore (questo servirà a far mantenere la forma in cottura).
Infornare a 190º C (gas) per 10-15 minuti, o finché non saranno doratine.

Buonissime appena fatte, tiepide o fredde! Se le mangiate il giorno dopo, consiglio di congelarle appena son fredde.

Buon ape :)


domenica 19 gennaio 2014

Pane di pasta dura



Non so voi, ma a casa nostra spesso rimaniamo senza pane...e molte volte ce ne rendiamo conto di sera, o di domenica, quando ormai è già tutto chiuso...che disastri. Tuttavia c'è un aspetto positivo: si possono provare ricette nuove, come quella che andrò a condividere oggi ;)

Con questa ricetta a base di pasta dura si può fare un pane molto buono, in modo semplice e rapido, con un solo ciclo di lievitazione. Strano? Sí, ma vero. Ho provato la ricetta varie volte e ha sempre dato ottimi risultati.
Insomma, ve la consiglio!
Potete trovare la versione originale nel blog di "Viva la focaccia" (uno dei miei preferiti in quanto a pane e pizza).



Ingredienti (per 4 panini da 200 g ciascuno):
300 g di acqua a temperatura ambiente
10 g di sale
30 g di olio evo
550 g di farina 0
1 cubo di lievito di birra fresco (25 g)

Procedimento:
Sciogliere il sale nell'acqua, aggiungere l'olio e metà della farina e mescolare con l'aiuto delle fruste elettriche a gancio (se non le avete, armatevi di spatola rigida e un pochino di pazienza). Aggiungere il lievito sbriciolato e, poco alla volta, il resto della farina. Impastare con le mani per, almeno, 20-25 minuti.
Se avete un'impastatrice, saranno 15 minuti.
È molto importante impastare fino ad ottenere una palla liscia e molto uniforme, senza grumi o crepe. Quando finalmente avrete qualcosa di questo tipo tra le mani, significa che la vostra pasta è raffinata. Evviva!

Senza lasciarla riposare, dividerla in 4 pezzi uguali e, per ognuno, seguire questo procedimento: con il mattarello, schiacciare il pezzetto e poi arrotolarlo su se stesso per ottenere un filoncino.
Schiacciare quest'ultimo con il mattarello per formare una stricia di 1-1,5 cm di spessore circa. Arrotolarla su se stessa e otterrete un panino simile a questo qui:



I passi per dar forma al panino si possono vedere in questo video.

Coprire con un canovaccio e lasciar riposare 45-50 minuti.

Accendere il forno a 175º C (la ricetta originale dice 180-200, ma per il mio forno è troppo).
Una volta caldo, bisogna preparare i caravanini (o mantovanine/barchette/...): con delicatezza, spostare i panini sulla piastra del forno, leggermente infarinata. Successivamente, con un coltello molto affilato o con una lametta, fare un taglio profondo al centro di ogni panino. Perché il caravanino venga bello, è meglio fare uno o due tagli rapidi, non di più (per vedere un esempio di come si fa, guardare questo video). Mettere i caravanini in forno, immediatamente dopo aver praticato i tagli.



Dopo 5 minuti dovrebbero iniziare ad aprirsi e dopo 20 potrete vedere la loro forma definitiva.
Cuocere per 40 minuti in tutto (attenzione ai tempi di cottura...ogni forno è diverso dall'altro e consiglio di dare un'occhiata al colorito del pane di tanto in tanto!).
Lasciar raffreddare su una griglia.

Se non si fa fuori tutto in un solo pasto, questo pane può durare un paio di giorni, ma quello che facciamo noi di solito, per comodità, è, una volta raffreddato, tagliarlo a fette e congelarlo.

Se provate la ricetta, fatemi sapere come va!! ;)