Visualizzazione post con etichetta formaggio. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta formaggio. Mostra tutti i post

sabato 5 ottobre 2013

Gnocchi di patate al gorgonzola e speck



La prima volta che ho fatto gli gnocchi, il risultato è stato piuttosto discutibile...no, diciamo pure un DISASTRO TOTALE!
Più che soffici batuffolini di patate, nel piatto c'era una massa informe e collosa...
Non temete, la ricetta che vi propongo oggi è molto diversa da quella usata la prima volta!! Investigando e provando, ho capito che per ottenere degli gnocchi morbidi e saporiti, è consigliabile seguire qualche semplice accorgimento:
  • Scegliere patate di pasta bianca, farinose (quelle con la buccia rossa sono perfette), possibilmente della stessa dimensione, di modo che il loro tempo di cottura sia uguale.
  • Cercare di non esagerare con la farina: per ogni kg di patate, contare 250 g di farina circa (300 g al massimo).
  • Non lavorare troppo il composto.
  • Non lasciar riposare l'impasto, ma fare subito gli gnocchetti.



Ingredienti (per 4 persone):
500 g di patate a pasta bianca (le mie erano 3 medio-piccole)
125 g di farina
1 pizzico di sale

Per la salsa:
200 g di gorgonzola
3/4 di bicchiere di latte
3-4 fette sottili di speck

Preparazione:
Lavare le patate e cuocerle, intere e con la buccia, in pentola a pressione per 20-25 minuti circa. Se non avete la pentola magica, mettere le patate, intere e con la buccia, in una pentola, coperte con acqua fredda; far bollire per, almeno, 40 minuti e controllare la cottura infilzandole con una forchetta.

Scolare le patate, sbucciarle con l'aiuto di una forchetta e schiacciarle con lo schiacciapatate. Aggiungere un pizzico di sale, 100 g di farina e impastare. Se il composto vi si appiccica tutto alle mani, aggiungere un altro po' di farina (cercando di non superare i 125 g totali). Impastare un altro pochino e formare una palla.
Da questa, ricavare tanti rotolini sottili (1,5 cm circa di diametro) e tagliarli in pezzettini da 2-3 cm circa.



Passare ogni pezzetto sui rebbi di una forchetta e appoggiarlo su una superficie infarinata.
Lasciar riposare gli gnocchi per mezz'ora.



Nel frattempo...
In una padella, scaldare a fuoco basso il latte e il gorgonzola tagliato a pezzi. Schiacciare il formaggio con il dorso di un cucchiaio di legno e mescolare, fino a completo scioglimento. Spegnere il fuoco.
Arrotolare le fettine di speck e tagliarle in listarelle. Farle rosolare in un padellino con un filiiiino di olio, oppure metterle tra due pezzi di carta forno e rosolarle in microonde a potenza media per 30 secondi (trucco fantastico, scoperto in questo sito, tempo fa).

Tornando ai nostri gnocchi...
Far bollire una pentola con abbondante acqua, salare e versare gli gnocchi, pochi per volta. Dare una mescolata perché non si attacchino al fondo. Appena vengono a galla (1-2 minuti), scolarli con il mestolo forato e adagiarli nella padella con il latte e formaggio. Infine, aggiungere lo speck, spadellare e servire.







Buon appetitoo!

Con questa ricetta partecipo al Contest "Pastissima" di Che Zuppa.it

martedì 24 settembre 2013

Tortelli di zucca




Signore e signori, siamo ufficialmente in autunno. E per dargli il benvenuto, oggi vorrei condividere una ricetta speciale, a base di un delizioso ingrediente di stagione: i tortelli di zucca.

Si tratta di un tipo di pasta ripiena, tipico di alcune zone d'Italia: la ferrarese, la bassa mantovana e la reggiana. Da una zona all'altra (e da una massaia all'altra) gli ingredienti e le dosi del ripieno cambiano un pochino...dalla mostarda agli amaretti...per i tortelli perfetti (ha...ha ha).

...Scherzi a parte, dopo aver letto arquante ricette, ecco a voi la mia versione.

Ingredienti:

Per la pasta (2 persone):
200 g di farina
2 uova medie (non fredde da frigo)
1 pizzico di sale

Per il ripieno:
500 g di zucca (la polpa cotta pesa 300 g circa). Quella che ho usato era la "Violina", a forma di pera.
20 g di amaretti sbriciolati
20 g di parmigiano grattugiato
una grattugiata di noce moscata
1 pizzico di sale

Per condire:
una noce di burro
abbondante parmigiano grattugiato

Preparazione:

Ripieno:
Aprire la zucca, pulirla dai semini e dai filetti; tagliarla in pezzi. Mettere il tutto in una teglia ricoperta da carta forno e cuocere in forno a 170º, per un oretta. La zucca sarà cotta quando potrete infilzare senza problemi una forchetta nella polpa.



Una volta tolta dal forno e intiepidita, separare la polpa dalla buccia con un cucchiaio o un coltello. Schiacciare la polpa con una forchetta o con il minipimer, aggiungere il parmigiano, gli amaretti polverizzati, la noce moscata e il sale (pochissimo!). Mescolare e mettere da parte.

Se il ripieno apparisse acquoso:
1. Non disperate. Provate ad aggiungere poco formaggio e vedete se la situazione migliora. C'è chi aggiunge pan grattato, ma occhio perché, se si esagera, il ripieno potrebbe risultare duro dopo la cottura.
2. La prossima volta, provate ad usare una zucca di tipo diverso.

Per la sfoglia:
Versare la farina sul tavolo e sistemarla a forma di vulcano. Versarvi dentro le uova e il sale. Con una forchetta, mescolare le uova al centro del cratere, prendendo poco alla volta la farina dai bordi. Lavorare, poi, l'impasto con le mani, dall'esterno verso l'interno, amalgamando tutta la farina, fino ad ottenere un composto liscio.

Se l'impasto risultasse troppo duro o non assorbisse tuuutta la farina:
Aggiungere un paio di cucchiai di acqua tiepida e continuare ad impastare, fino ad ottenere un bel panetto liscio.

Coprire con una ciotola rovesciata e lasciar riposare da mezz'ora a un'ora.


Dopo il riposo, stendere parte dell'impasto in una sfoglia sottiiiile, ma non troppo (con la mia nonna papera sono arrivata al numero 6), avendo cura di coprire la pasta che non si usa con la ciotola.
Tagliare la sfoglia ottenuta in quadrati di 6x6 cm circa e adagiare, al centro di ognuno, una piccola noce di ripieno.



Ripiegare la sfoglia formando un triangolo e sigillare bene i bordi. Mettere il triangolo attorno a un dito e schiacciare i due vertici per unirli e dar forma al tortello.



Man mano che si fanno, adagiare i tortelli su una superficie infarinata.



Far bollire una pentola con abbondante acqua. Quando bolle, salare e calare 10-15 tortelli alla volta. Mescolare e far cuocere da 6 a 10 minuti (eeeehhh non si può precisare, dipende dallo spessore della pasta e da quanto hanno aspettato i tortelli sulla superficie infarinata). Come capire se sono pronti? Non resta che assaggiarne uno.
Scolarli con un mestolo forato e metterli in una zuppiera con una noce di burro.
Servire con abbondante parmigiano.

Se avanzasse del ripieno:
Si può usare per condire una pasta asciutta corta...o riempire dei vol-au-vent...una quiche...altri consigli??



Con questa ricetta partecipo al contest "Pastissima" di Chezuppa.it

giovedì 29 agosto 2013

Cous cous estivo

Prima di salutare l'estate che se ne va, voglio proporvi un piatto semplice, molto buono e allegro: cous cous con tonno, formaggio e uno dei prodotti protagonisti dell'estate: il pomodoro.
E questi che ho usato questa volta direi che sono V.I.P., perché arrivano direttamente dell'orto di mio suocero...buoniiiissimi!!



Ingredienti (per 2 persone):
3 pomodori non molto grandi (300g circa)
una scatoletta di tonno sott'olio
80g di formaggio semi-stagionato (tipo provolone o quello che più vi piaccia)
cous cous precotto (poco più di mezzo bicchiere per persona)
un bicchiere e mezzo di acqua
sale fino e grosso, pepe, origano, basílico fresco, olio evo



Preparazione:
Lavare e tagliare i pomodori in pezzettini; metterli in una ciotola e condire con olio, sale, pepe e le erbe. Se vi piace, si può aggiungere anche un dentino di aglio tritato. Mettere da parte.
Tagliare il formaggio in cubetti e metterlo da parte.
Preparare il cous cous seguendo le istruzioni della scatola...normalmente sono queste:

  • Far bollire l'acqua (ci metterà poco più di un nanosecondo) e, non appena bolle, aggiungere un pizzico di sale grosso e spegnere il fuoco.
  • Mettere il cous cous in una terrina e versarvi sopra l'acqua; coprire con un coperchio e lasciar riposare 5 minuti. Togliere il coperchio e sgranare con una forchetta.
Una volta pronto il cous cous, aggiungere il tonno sgocciolato, il formaggio e i pomodori. Mescolare bene e, se vi sembra un po' secco, aggiungereun pochino di olio. Pronto!!

sabato 20 luglio 2013

Mini involtini con prosciutto e formaggio


Oggi voglio condividere una ricetta facile e veloce, basata su 3 ingredienti principali: carpaccio, prosciutto e formaggio.
La faccio da molto tempo e vedrete...impossibile non leccarsi le dita.



Ingredienti (per 6 mini involtini - 2 persone):
6 fettine di carpaccio
1 sottiletta
2 fette di prosciutto crudo (o, se preferite, pancetta dolce o affumicata, che ci sta molto bene)
olio, vino bianco, farina, sale, pepe, pangrattato, rosmarino e salvia



Preparazione:
Su ogni fettina di carpaccio disporre: un pezzo di prosciutto, un pezzo di sottiletta, una spolveratina di pangrattato e mezzo giro di mulinello di sale e pepe. Arrotolare e chiudere con uno stuzzicadenti.




In una padella, versare un filo d'olio e adagiare gli involtini infarinati. Accendere il fornello e lasciar dorare a fuoco medio, un minutino circa per parte.
Versare un po' di vino bianco (ho dimenticato di pesarlo, sorry...sarà, più o meno, mezzo bicchiere), aggiungere le erbe, abbassare il fuoco e lasciar sfumare.

Cuocere 3 minuti circa, al massimo. Vedrete che, mentre gli involtini cuociono, il liquido si addensa poco a poco e, quando spegnerete il fornello, diventerà subito una salsina densa, che verserete sugli involtini, prima di servirli.

Buon appetitoo ;)


domenica 26 maggio 2013

Pasta con zucchine e crema di brie


Buon pomeriggio,

La settimana scorsa mi era venuta voglia di sperimentare un nuovo sugo e il risultato è stato: farfalle con zucchine, pancetta e crema di brie (avrei usato speck, ma non ne avevo, grrr...). Suona bene ehh...



Ecco qui la ricetta:

Ingredienti (per 2 persone):
160-170 g di pasta (dipende dalla fame, hehe)
1/2 scalogno o 1/2 cipolla piccola
80 g di brie
30 g di pancetta affumicata o speck, in fette da 1/2 cm circa
1 zucchina piccola
2 cucchiai di olio d'oliva
2 cucchiai di latte
sale, pepe

Preparazione:
Mettere sul fuoco una pentola d'acqua per la pasta.
Preparare gli ingredienti: tritare lo scalogno, tagliare la zucchina in rotelline finissime, la pancetta in rettangolini e il brie (senza crosta) in cubi.

In una padella, far soffriggere lo scalogno uno o due minuti e poi aggiungere la zucchina; mettere il coperchio e lasciar cuocere 8 minuti (se si secca troppo, versare un pochino d'acqua). Aggiungere la pancetta e cuocere altri 5 minuti. Salare, pepare e mettere da parte.
Salare l'acqua e buttare la pasta. In un'altra padella, scaldare il brie a fuoco basso, aggiungere il latte e mescolare finché non si sarà fuso e avrà creato una densa e profumata cremina.
Scolare la pasta un minuto prima e farla saltare nella padella con la zucchina. Aggiungere la crema di brie e servire. Se si vuole, grattare un po' di parmigiano...ci sta benissimo!

Buon appetito!


martedì 9 aprile 2013

Involtini di pollo




Salve,

Non so se avete già cenato, comunque qui sotto vi lascio una ricetta per fare degli involtini di pollo, ripieni di spinaci, speck e brie. Spero di arrivare in tempo!! Beh dai, sennò, per un altro giorno.


Ingredienti (per 4 involtini):
4 fette di petto di pollo
alcune fettine di speck (in alternativa, ci sta bene anche la pancetta)
80-90 g circa di spinaci bolliti
alcune fettine di brie
sale, pepe, olio
vino bianco
ariosto (spezie per carne)

Procedimento:
Accendere il forno a 200º C.
Spennellare un lato delle fettine con olio e un po' di ariosto. Girare il pollo e adagiare su ogni pezzo una fetta o due di speck, spinaci e due o tre fettine di brie.
Condire con sale e pepe e arrotolare le fette, senza legarle. Dare un'altra macinata di sale e pepe e mettere i rotolini in una pirofila, con un goccio di vino bianco (1/4 di bicchiere circa). Infornare per 10 minuti.
Noterete il profumo invitante che uscirà dal forno e vedrete il brie che, poco a poco, si scioglie e vorrebbe scappare dal rotolo...perfetto per la scarpetta =)
Enceder el horno a 200º C.

Buon appetito!



domenica 2 dicembre 2012

Speciale lecca-lecca II



Ciao,

Benvenuti allo speciale lecca-lecca II. Oggi voglio proporvi un antipasto molto facile e divertente.
Una mia amica mi ha insegnato a fare le spirali di pasta sfoglia qualche anno fa (grazie Tina!!!). Grazie a lei e all'ispiratrice ricetta del mio amico (speciale lecca-lecca I), le spirali si sono evolute e si sono convertite in lecca-lecca.


Ingredienti per i lecca-lecca:
1 disco di pasta sfoglia
80-90 g di prosciutto cotto
100 g circa di formaggio semi stagionato (tipo provolone dolce), tagliato in fette sottili
Sale, pepe

Procedimento:
Scaldare il forno a 170º C. Stendere la pasta sfoglia su di un foglio di carta forno. Distribuire sopra il prosciutto e poi il formaggio (non è necessario coprire ogni millimetro di superficie, ma gli ingredienti devono essere distribuiti abbastanza uniformemente); spolverare con sale e pepe. Arrotolare la pasta, stringendo bene e tagliare il cilindro ottenuto in rotelle larghe un dito circa.
Inserire uno spiedino in ogni rotella, facendo attenzione a non fuoriuscire con la punta all'altro estremo; collocare i lecca-lecca sulla placca del forno. Cuocere 8-10 minuti, finché non diventano doratini.

Varianti: se non vi piace il prosciutto cotto, ci sono mille varianti possibili: zucchine e formaggio, pesto e pinoli, speck, paté di acciughe, paté di olive, ... o quello che vi suggerisca la fantasia!

Uff, inizio ad aver fame...


martedì 27 novembre 2012

Speciale lecca-lecca I

Ciao a tutti,

Questo post sarà un po' diverso dagli altri, come se fosse una puntata speciale di una serie...=) Effettivamente, conta con la collaborazione di un amico a cui piace la cucina buona e divertente; vi presento i suoi lecca-lecca di formaggio...meraviglia!!




Ingredienti:
Un formaggio o più d'uno, tipo parmigiano (non devono essere morbidi)
Opzionale: frutta secca (arachidi, pistacchi, semi di girasole, etc.)


Procedimento:
Scaldare il forno a 170º C. Grattugiare il formaggio e, se usate frutta secca, schiacciarla un po' in un mortaio.

Preparare la placca dotata di carta forno e distribuire un pochino di formaggio (e frutta secca) dove volete che si formi il lecca-lecca.

Collocare degli spiedini in corrispondenza del formaggio e coprire con un altro po' di parmigiano (e frutta secca), dando, con le dita, una forma più o meno circolare.

Mettere in forno 3 minuti, fino a doratura. Facile, rapido, carino e buono!


...Non finisce qui...presto sui nostri monitor lo speciale lecca-lecca II...

domenica 9 settembre 2012

Rotolini di zucchine, formaggio e speck

Niente meglio di una foto per presentarli:





Ingredienti (per 9 rotolini):
1 disco di pasta sfoglia
100g circa di formaggio semi stagionato, tipo provolone (se lo avete già tagliato in fettine, meglio, guadagnate tempo!)
Poche fette di speck
1 zucchina
1/4 di cipolla o 1 scalogno
sale, pepe, olio e.v.o.

Procedimento:
Tagliare finemente la cipolla e metterla in una padella con un paio di cucchiai di olio.
Grattugiare la zucchina con una grattugia dai buchi grossi e farla saltare con la cipolla per 5 minuti. Aggiungere sale e pepe.

Mentre aspettiamo che la zucchina si raffreddi, tagliare il formaggio in fettine fine (se non ce l'avete già tagliato) e tagliare le fette di speck in pezzi più piccoli.

Stendere il disco di pasta sfoglia su di un foglio di carta forno, distribuire la zucchina, i pezzi di speck e il formaggio. Devono essere ben distribuiti per dare sapore, ma non c'è bisogno di coprire ogni angolino di pasta!

Arrotolare la pasta, stringendo il più possibile e tagliare il cilindro ottenuto in pezzi larghi 4cm circa.

Mettere ogni rotolino in uno stampino da muffin e cuocere a 170ºC per 30 minuti, o finché non sono belli doratini (temperatura e minuti a discrezione del vostro forno).

Gnammm...